fbpx
Come iniziare a vendere online

Come iniziare a vendere online

Come iniziare a vendere online anche partendo da zero

Tempo stimato di lettura: 5 minuti

La vendita online sta portando ad una rivoluzione del mercato e sempre più attività nascono o si trasformano per poter accedere al commercio elettronico.

Il fenomeno della vendita online

La vendita online torna a crescere anche nel nostro Paese. Stando ai dati dell’Osservatorio eCommerce B2c promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm, in Italia l’eCommerce B2c torna a crescere con un ritmo simile a quello pre-pandemia. Da un lato gli acquisti di prodotto continuano ad aumentare, sebbene con un tasso più contenuto (+18%) rispetto a quello dello scorso anno (+45%), e toccano i 30,5 miliardi di euro. Dall’altro gli acquisti di servizio, dopo la forte crisi del 2020, segnano una ripresa (+36%) e raggiungono gli 8,9 miliardi di euro. La pandemia ha trasformato i comportamenti, il mindset e le preferenze dei consumatori nei confronti degli acquisti online, generando cambiamenti che sono destinati a radicarsi e permanere. Se pensiamo che prima dell’emergenza sanitaria, il 70% dei rivenditori e grossisti non fosse organizzato per le vendite online, mentre nel 2020 l’e-commerce a livello europeo ha raggiunto il valore di 757 miliardi di euro, con una crescita del +10 rispetto al 2019, si comprende quanto l’emergenza sanitaria abbia segnato una vera e propria esplosione del commercio online, mettendo in luce l’importanza della trasformazione digitale che ha stimolato produttori, retailer e l’intero settore del commercio al dettaglio ad aprire nuovi canali di vendita online per adottare nuove soluzioni di commercio multicanale.

Chi decide di prendere parte a questa rivoluzione e creare un proprio canale di vendita online è spesso un commerciante che vuole affiancare al proprio punto di vendita fisico un portale per vendere online i medesimi prodotti; altre volte, invece, questi e-store vengono aperti effettivamente da zero, inaugurando un’attività commerciale dal nulla. I primi ovviamente nascono su una solida base di conoscenza del settore in cui operano e dell’effettivo lavoro necessario per amministrare un’attività. Chi parte da zero invece, dovrà sicuramente affrontare delle prove iniziali che lo metteranno alla prova e lo forgeranno.

Trattiamo in questo articolo, facendo un passo indietro, gli step necessari (obbligatori e non) per riuscire ad iniziare a vendere online!

Come iniziare a vendere online se hai già un negozio fisico

Se hai già una tua attività e vuoi iniziare a vendere online partendo da zero, dovrai tenere in considerazione i seguenti punti:

  • Consulta il tuo commercialista e chiedi le differenze fiscali tra la vendita fisica e la vendita online. Chiedi informazioni sulla fatturazione online e chiedi se è più conveniente utilizzare la tua attuale P.Iva per il commercio online oppure aprirne una nuova dedicata.
  • Crea un business plan dedicato alla vendita online. Anche se hai già un’attività e sei nel commercio da anni, pensa la vendita online come un settore completamente diverso dalla tua attuale situazione. Avrai bisogno infatti di nuove strategie di vendita che saranno molto diverse da quelle in negozio. Servirà un progetto e una visione totale di quello che vorresti ottenere con questa avventura. Pensa ai costi da sostenere come ad esempio personale dedicato, nuovi software, formazione per utilizzare le nuove tecnologie al meglio, spese per la gestione delle spedizioni (scatole, imballaggi, nastri ecc.). Decidi inoltre, se vuoi entrare sul mercato online con il brand del tuo negozio fisico, se vuoi prendere l’occasione per effettuare un restyling totale del tuo brand, oppure se vuoi tenere il vecchio marchio per l’attività fisica e creare, invece, un nuovo brand tutto dedicato alla nuova attività online. A seconda della scelta dovrai considerare il costo da sostenere per una progettazione grafica del brand o meno. Decidi inoltre se effettuare vendita in dropshipping o vendita da solo magazzino interno.
  • Contatta i tuoi vecchi fornitori e chiedi se offrono il servizio dropshipping e le condizioni contrattuali. Chiedi inoltre la possibilità di accorciare i tempi di approvvigionamento dei prodotti mancanti così da poter tenere sempre il magazzino fornito.
  • Crea un catalogo prodotti fruibile per il tuo sito e-commerce e per tutti i canali di vendita che vorrai aprire. Per facilitare questa operazione ti potresti affidare ad un gestionale tipo Poleepo, dove protrai creare nuovi prodotti, importare i tuoi prodotti dai cataloghi dei tuo fornitori, importare i prodotti del tuo magazzino interno e andare a perfezionare le tue schede con immagini in alta qualità e descrizioni dettagliate (Se vuoi avere approfondimenti su come creare ottime schede prodotto, leggi questo articolo). Grazie alla ricerca avanzata offerta da Poleepo riuscirai a tenere sotto controllo tutti i tuoi prodotti in un semplice click. 
  • Step importantissimo: Crea un sito e-commerce! Il consiglio che posso darti è quello di partire sempre da un tuo sito e-commerce, dove avrai zero o al massimo pochissime commissioni sulla vendita (Dipende dalla piattaforma che si utilizza) e dove potrai pubblicizzare al meglio il tuo brand. Affidati a dei grafici e degli sviluppatori esperti e realizza un sito chiaro e semplice da navigare e con categorie ben dettagliate, dove il prodotto sia sempre facilmente individuabile e ben presentato. Lascia uno spazio dedicato alla descrizione della tua attività e dei tuoi suoi punti di forza, parla della tua storia e della tua mission.
  • Un consiglio che mi sento di darti è quello di aprire la tua vendita alla multicanalità. Più canali di vendita avrai, più in percentuale avrai possibilità di vendita. Valuta i costi fissi e le commissioni di ogni canale, fai un analisi di mercato e decidi quali prodotti pubblicare su uno piuttosto che un altro. 
  • Stipula un contratto con uno o più corrieri. Valuta tutte le offerte e tutti i corrieri nazionali, considera vari fattori per la scelta come affidabilità, costi, rapidità nelle consegne, politiche di gestione dei prodotti danneggiati. Valuta in questa fase anche il costo effettivo che dovrai sostenere per la spedizione dei pacchi. Valuta la strategia più giusta sui costi di spedizione, se utilizzare la spedizione gratuita o a carico del cliente. Se vuoi approfondire puoi leggere questo articolo.
  • Altro consiglio davvero importante è la scelta di un gestionale dedicato alle vendite online. Se vuoi avere una visone completa dell’andamento delle vendite, la gestione totale e immediata dei prodotti e dei vari canali, degli ordini e delle spedizioni e poter usufruire di altri strumenti essenziali per la crescita del tuo business, dovrai affidarti ad un gestionale come Poleepo.
    Come abbiamo detto, per avere più possibilità di vendita e maggiori guadagni bisogna cercare di vendere su più canali. Questo comporta un grande lavoro in fase di creazione e di gestione dei prodotti su ogni singolo canale, della gestione degli ordini, dei resi e della creazione delle spedizioni. Tieni presente anche che rischieresti, nel giro di poco tempo, di trovarti ad avere quantità disallineate con la giacenza reale del tuo magazzino, con frequenti e dannose vendite fuori stock che porterebbero ad un abbassamento della qualità del tuo servizio.
    Tramite il gestionale Poleepo, non dovrai avere queste preoccupazioni. Poleepo infatti permette la pubblicazione su tutti i canali di vendita con un solo click e, soprattutto, ti permette di tenere sempre allineate le giacenze dei tuoi prodotti andando a sincronizzare e scalare le vendite provenienti dai vari canali. Tramite Poleepo inoltre si potranno gestire gli ordini e le spedizioni con un solo click, semplificando tutta la parte di gestione degli ordini che altrimenti andrebbe effettuata sul singolo canale e la creazione delle spedizioni tramite i macchinosi e obsoleti portali dei corrieri.

  • Ricorda di investire parte dei tuoi profitti in pubblicità e marketing. Sfrutta i comparatori di prezzo come Trovaprezzi e Google merchant (Integrati in Poleepo), ed altri comparatori che accettano feed personalizzati (generabili da poleepo), per far arrivare i tuoi prodotti anche ai clienti che effettuano una veloce ricerca online. Utilizza le campagne social per guadagnare visibilità e per arrivare ad un targhet di persone in linea con il tuo settore. Investi molto anche sul SEO del tuo sito e sulle campagne Google ADS per avere un buon posizionamento tra risultati di ricerca. Investi anche nella classica pubblicità tradizionale, potresti sfruttare il tuo catalogo online per far visionare ad un vastissimo pubblico (anche quello locale) i prodotti che offri, guadagnandone in immagine e popolarità. In ultimo se vuoi consultare dei consigli su come far decollare il tuo e-commerce, leggi l’articolo dedicato.

 

 

Come iniziare a vendere online se inizi da zero

Se invece non sei un commerciante, ma vorresti dare una svolta alla tua vita aprendo un attività di commercio online, dovreste tenere in considerazione tutti i temi di cui abbiamo parlato fin ora, ma in più pensare anche a tutta la parte preliminare di avvio attività, come:

  • Scegli un settore proficuo e che ti stimoli. Questo è davvero il primo passo dopo aver deciso di voler iniziare con la vendita online. Cerca di fare un attenta analisi settoriale, cerca di individuare quello più redditizio, ma non dimenticare mai quale è il settore che maggiormente ti potrebbe stimolare nel fare bene. È inutile investire in un settore che non ti piace e che non ti renderà mai soddifatto.
  • In questa situazione, una consulenza preliminare con un commercialista è ancora più necessaria! Dovrai infatti capire i reali costi da sostenere per mantenere un’attività. Cerca anche di trovare il regime più adatto alle tue esigenze e se riesci a trovare le risposte giuste, buttati ed apri la tua Partita Iva senza ripensamenti!
  • Crea il tuo brand personalizzato ed originale. Investi su questo punto, sarà la tua immagine, la tua essenza, il tuo biglietto da visita, ed un cattivo lavoro potrebbe complicarti le cose.

 

 

Come iniziare a vendere online

 

 

Conclusioni

Che tu abbia già una tua attività avviata o che tu parta realmente da zero, la vendita online rappresenta, ad oggi, un’ottima soluzione per aumentare i tuoi guadagni e per rimanere al passo con le tendenze di mercato che le nuove esigenze di vita stanno plasmando. In entrambi i casi, bisogna però non fare l’errore di pensare che questo tipo di attività sia un modo semplice per fare soldi senza fatica. Come tutte le cose, richiede tempo, dedizione e costanza. La fase di start sicuramente rappresenta il passo più importante, ma la fase di mantenimento richiede comunque ottime capacità organizzative e imprenditoriali.

La cosa certa è che la rivoluzione della vendita digitale è già in atto e chi sceglie di farne parte guarda con lungimiranza al futuro. Tieni a mente i punti trattati in questo articolo, fai le tue valutazioni ed analizza il tempo in cui viviamo. Potrai comunque contare su Poleepo per essere traghettato verso questa rivoluzione, riuscendo a facilitare tutti i processi di start e di gestione della tua attività di vendita online.

Vuoi più informazioni su Poleepo?



    Vendi già su vari canali di vendita e vuoi provare tutta la potenza di Poleepo?

    Leave a Reply

    Your email address will not be published.Required fields are marked *